Iscriviti
Garden Club

Agosto 2018 - S.Alberto e il traghetto indietro

Agosto 2018                                                                                             Destinazione S.Alberto


Gli scienziati dicono che siamo fatti di atomi, ma un albero mi ha sussurrato che siamo fatti di sogni, un’onda mi ha detto che siamo fatti di viaggi, un bambino che gioca con le fate mi ha raccontato che siamo fatti di meraviglia.
                                                                 (Fabrizio Caramagna)

 


Più precisamente il traghetto. Ci porta in una zona naturalistica che non ha nulla da invidiare alla terra di Camargue visitata alcuni anni fa. Più che propizia la giornata. Il caldo di fine agosto ancora spadroneggia, senza farci subire l’imperiosità che ha segnato le settimane appena trascorse.
Un sentiero, ghiaia fine all’inizio, poi sterro fino al punto in cui l’orizzonte trascolora.
Due ciclisti mostrano d’impegnarsi in una benevola gara ed hanno tutta l’aria di volerlo percorrere quel sentiero. Scherzano fra di loro e ci salutano. Poi rimaniamo completamente da soli.
Alla nostra sinistra le valli, immerse nella luce più totale. A destra col suo ritmo pacato, vagamente sonnolento, scorre il Reno. Regno dei fenicotteri che diventano una punteggiatura, sempre più fitta, quasi a riempire lo spartito della natura di note bianche e rosate. Un grumo di rondini volteggia, poi si ferma sulle nostre teste, incerto sulla direzione da prendere.
Quiete, territorio fasciato da un’atmosfera speciale. Muove una sorta di pudico slancio, una specie di gratitudine per il bello espresso dal genius loci nelle forme più rustiche e vere.
E’ ancora natura non (troppo) governata dalla mano dell’uomo, più che legittimo rivolgere uno sguardo di riconoscenza.
Elegante e rapida danza una farfalla. Si posa gentile sul viottolo, sosta giusto il tempo per una foto.
Immagini che danno voce, come recitano alcuni versi di Emily Dickinson.
L’acqua è insegnata dalla sete. /La terra dagli oceani attraversati. /(...)/La pace dai racconti di battaglia./L’amore da un’impronta di memoria(…)
Silenzio, incanto che si rinnova, palpito di un sereno incedere del tempo che incontra nella luce la sua più degna sposa.

Rita Farneti

 


 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scoprile

Giovedì,12 Dicembre 2019

Francesca Benzoni e il Natale 2019

Alle ore 15.00 presso il Garden “MondoVerde” (centro le Ghiaine),S.S.Adriatica 180- Cervia, nuovo incontro con Francesca Benzoni, esperta di piante e giardini, sui temi del giardinaggio legati alla stagione invernale e ai decori natalizi.

Leggi